News

UNA GRAVIDANZA CON IL SORRISO / 02

GENGIVE E GRAVIDANZA

I cambiamenti ormonali e della risposta immunitaria associati alla gravidanza determinano spesso un’aumentata reazione infiammatoria ai batteri della placca. Anche la composizione della placca tende a mutare con un aumento di specie batteriche particolarmente aggressive verso i tessuti parodontali che sostengono il dente (gengiva, legamento parodontale, osso alveolare, cemento radicolare). Senza un corretto controllo della placca attraverso un’accurata igiene orale,  si instaura inizialmente una gengivite, cioè un’infiammazione delle gengive, che appaiono gonfie, arrossate e facilmente sanguinanti. La gengivite è una condizione reversibile ma se non trattata può evolvere in parodontite, con migrazione dei batteri al di sotto della gengiva e progressiva perdita di sostegno da parte del dente. Sia la gengivite sia la parodontite, se già presenti in precedenza,  tendono ad aggravarsi durante la  gravidanza.

Numerosi studi scientifici hanno evidenziato un’associazione tra parodontite e aumentato rischio di parto prematuro, ritardo di crescita del feto e basso peso del bambino alla nascita.

L’infezione parodontale acuta o cronica inoltre rende più difficile il controllo del diabete, compreso il diabete gestazionale, che interessa circa il 10% delle donne in gravidanza ed è associato a maggior frequenza di ipertensione e preeclampsia.

Se desiderate chiarimenti sul tema trattato potete contattarmi via email all’indirizzo info@studentmontanari.it o chiamare lo  0444 544967 negli orari di apertura dello Studio.

Dott. Mario Montanari